Alimentazione del cane: come bilanciare calcio e fosforo

Categories:Blog
Tags:, ,
Sara

L’alimentazione del cane ha bisogno di equilibrio: come bilanciare calcio e fosforo

Quando ci addentriamo nel mondo dell’alimentazione del cane dobbiamo tenere conto di molti fattori per riuscire a preparare un pasto bilanciato e salutare.

Sia che vogliamo preparare una dieta basata su ingredienti cotti, sia che vogliamo provare una dieta cruda, la giusta proporzione tra calcio e fosforo è essenziale per non incorrere in un’alimentazione sbilanciata.

Ma quali sono le caratteristiche e proprietà di calcio e fosforo?

Il calcio: a cosa serve?

Il calcio è un elemento chimico di grande importanza per esseri umani e animali, è, infatti, uno dei sali minerali alla base di una corretta nutrizione e indispensabile per la salute.

È essenziale per:

  • la formazione della struttura ossea
  • la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli
  • la coagulazione del sangue

Aiuta, inoltre, il sistema endocrino e immunitario e le funzioni enzimatiche delle cellule.

cane in corsa

Il fosforo: le principali proprietà

Il fosforo è un sale minerale fondamentale per:

  • la sintesi delle proteine
  • la trasformazione del cibo in energia
  • la sintesi delle vitamine del gruppo B

Inoltre, impedisce la demineralizzazione delle ossa, regola il PH nel sangue, mantiene il ritmo cardiaco e regola la funzionalità dei reni. Ha un ruolo molto importante nella capacità del corpo di utilizzare grassi e carboidrati.

Quando calcio e fosforo si legano

Il calcio e il fosforo si legano all’interno del corpo creando un sale di tipo “complesso” che prende il nome di idrossiapatite, la cui funzione è costruire lo scheletro che, oltre ad essere la struttura portante della muscolatura e degli organi, è una riserva di minerali da utilizzare in caso di carenza, per mantenere attive le funzioni vitali.

Il rapporto tra calcio e fosforo nell’alimentazione del cane

Il cane ha bisogno di un corretto bilanciamento tra calcio e fosforo, tra 1:1 e 1,2:1 in favore del calcio, soprattutto se abbiamo un cucciolo in fase di crescita che deve costruire una sana ossatura che lo possa supportare al meglio per tutta la vita, scongiurando patologie ossee legate all’invecchiamento.

Se la nostra scelta è una dieta a base di alimenti cotti (carne, verdure e cereali) è necessario integrare il pasto con del guscio d’uovo in polvere per garantire il giusto apporto di calcio. La dose consigliata è 1 gr ogni 100 gr di proteine.

Se, invece, vogliamo alimentare il nostro cane con una dieta raw, tipo la B.A.R.F., dobbiamo saper calcolare il rapporto tra carne e ossa crude. Infatti, una dieta basata sul solo consumo di muscolo è sbilanciata perché introduce troppo fosforo, che crea problemi futuri di demineralizzazione. D’altro canto una dieta con troppe ossa potrà portare a patologie come l’osteocondrosi, che causa la frammentazione e la rottura di sezioni delle ossa lunghe.

Come calcolare le giuste proporzioni di calcio e fosforo nella dieta raw

Una semplice linea guida da seguire per bilanciare calcio e fosforo nell’alimentazione cruda del cane è inserire nel pasto tra il 12% e il 15% di ossa con carne e tessuti connettivi (Raw Meaty Bones). In generale, un contenuto di RMB che superi il 10% va bene, facendo attenzione a non superare il 25%.

Ecco alcune percentuali di contenuto di ossa  presenti nei tagli che possiamo facilmente trovare dal nostro macellaio di fiducia.

Quindi, come si procede con il calcolo?

Ci affidiamo ad una facile divisione: se, per esempio, diamo due pasti al giorno al nostro cane, uno con muscolo e frattaglie e l’altro con RMB, non faremo altro che dividere la percentuale di osso contenuta nel secondo pasto (in base alla tabella allegata) per due. Allo stesso modo, se somministriamo tre pasti al giorno, il nostro divisore sarà 3.

Semplice, no?!

Vuoi essere sicuro di fornire al tuo cane una dieta bilanciata? Prova i nostri prodotti!

Se ci volete scrivere per avere dei chiarimenti, oppure se volete approfondire l’argomento, siamo a vostra disposizione!